Fondazione Masaccio

Territorio, Ricerca e Formazione

Storia

Creata su iniziativa del Comune di San Giovanni Valdarno, del Centro di Geotecnologie - Università degli Studi di Siena- e da importanti Fondatori nel 2003. La Fondazione Masaccio è nata come motore per lo sviluppo del contesto socio- economico- culturale, perseguendo scopi e svolgendo attività strumentali alla missione del Comune e dell'Ateneo. Nei suoi anni di vita la Fondazione è stata protagonista di molte iniziative culturali e ha costituito il fulcro dello sviluppo di attività di ricerca e di formazione professionale della sede Universitaria del Valdarno che, nel settore della gestione ambientale e del territorio, sono oggi un punto di riferimento  a livello nazionale. Nel tempo, agli otto Soci Fondatori si sono aggiunti la Provincia di Arezzo, il Comune di Mantevarchi,il Comune di Cavriglia e altre che fanno tutt'oggi parte di soci. La Fondazione Masaccio, che nel 2005 ha rinnovato il suo statuto, è un esempio di “fondazione di partecipazione”, un istituto giuridico di diritto privato che riunisce le prerogative di una fondazione con quelle di un'associazione, e che consente la piena collaborazione tra i settori pubblico e privato.

La Fondazione ha accompagnato lo sviluppo del Centro di GeoTecnologie fin dalla sua istituzione nel 2003 e nell’ ottobre del 2010 questo legame è stato rafforzato attraverso il rinnovo della convenzione istitutiva della Sede Universitari del Valdarno: tra i contraenti compare ora, assieme all'Università degli Studi di Siena e al Comune di San Giovanni Valdarno, anche la Fondazione Masaccio, che si avvia in tal modo a ricoprire un ruolo non più solo di sostegno delle attività universitarie del centro, ma anche di partecipazione diretta alla sua gestione, impegnandosi espressamente a:

  • contribuire, tramite un’apposita voce di bilancio definita annualmente, alle spese di gestione e di manutenzione ordinaria dell’immobile sede del Centro di GeoTecnologie-CGT
  • ampliare le relazioni tra il Centro di Geotecnologie e il tessuto culturale ed economico del territorio tramite lo sviluppo di relazioni con soggetti pubblici e privati che possono collaborare o utilmente interagire con le attività di formazione della sede universitaria del Valdarno
  • contribuire a sviluppare una relazione stabile ed un continuo confronto tra l’offerta didattica della sede universitaria del Valdarno e le tendenze e i bisogni delle professioni, delle imprese e degli enti del territorio
  • organizzare e promuovere incontri di studio e attività di formazione professionale in collaborazione con il CGT tesi ad incrementare quantità e qualità dell’offerta formativa e le attività culturali della sede universitaria del Valdarno.